STRONA GŁÓWNA / BLOG / FATTI E MITI SULLE FINESTRE IN ALLUMINIO

Fatti e miti sulle finestre in alluminio

Fatti e miti sulle finestre in alluminio

Le finestre in alluminio, sebbene ci siano ancora alcuni miti intorno a loro, stanno lentamente ma costantemente guadagnando un posto significativo nel mercato delle costruzioni. Nessuna meraviglia, tuttavia! Sono perfetti per grandi vetrate, caratteristiche dell’architettura moderna, e allo stesso tempo sono resistenti, durevoli, leggeri ed eleganti.

Vetrate di grande formato

Le finestre in alluminio, come nessun altro, consentono di ottenere ampie superfici vetrate, il che le rende particolarmente desiderabili nelle costruzioni moderne. I telai più larghi sono larghi fino a 170 cm e alti 290 cm. Il grande vantaggio di questa lavorazione del legno è la possibilità di realizzare vetri ad angolo, cosa praticamente impossibile nel caso di finestre in legno o plastica. Una tale struttura può essere alta fino a 3 m ed è rinforzata solo con uno stretto montante angolare, che aggiunge leggerezza senza bloccare affatto la luce del vetro.

Parametri di utilità delle finestre in alluminio

Fino a poco tempo fa, le finestre in alluminio venivano utilizzate solo nelle fabbriche, negli edifici agricoli e nei capannoni di produzione. Questo stato di cose era dovuto principalmente al loro scarso isolamento termico, ma ora la situazione è cambiata. L’uso di moderne tecnologie di produzione e materiali isolanti ha reso le finestre in alluminio non solo efficienti dal punto di vista energetico, ma anche passive. I modelli più caldi disponibili sul mercato hanno un coefficiente di scambio termico di 0,53 W / (m2.K), ei valori di 0,8-1,1 W / (m2.K) sono effettivamente la norma. Questi parametri della falegnameria in alluminio sono assicurati da doppi vetri, distanziatori isolanti, rivestimenti a bassa emissione e guarnizioni di prima classe poste all’interno dei profili.